Seminario tecnico sul restauro architettonico ed incontri b2b - Marocco, Casablanca 29-30 Giugno 2010

Si è svolto a Casablanca il 29 e 30 giugno il Seminario Tecnico sul Restauro Architettonico organizzato dal Dipartimento delle Attività Produttive dell’Assessorato Regionale delle Attività Produttive, in collaborazione con l'ICE, Istituto Nazionale per il Commercio.
L’evento, finalizzato a promuovere la partecipazione delle aziende siciliane con incontri B&B con gli operatori locali, nasce su proposta della Consulta Regionale degli Ordini degli Architetti di Sicilia che intende promuovere una serie di relazioni culturali ed economico-commerciali con i paesi emergenti del Bacino del Mediterraneo e della Penisola Arabica.
Paesi che, ricchi di siti archeologici, monumenti e aree territoriali, stanno promuovendo una graduale e crescente apertura all’economia e agli scambi con le competenze straniere, per finanziare e attuare il risanamento dei centri storici e la creazione di infrastrutture e aree attrezzate volte a soddisfare le esigenze dei sempre più crescenti flussi turistici.

Il Seminario, volto ad offrire competenze ed aggiornamenti sul restauro e il consolidamento per la tutela dei manufatti storico-architettonici ha posto l’attenzione sulle problematiche cruciali del restauro architettonico in un confronto continuo tra teoria progettuale, pratica di cantiere ed incontri tra gli operatori del settore.
Nella prima giornata si è svolta la sessione teorica del seminario con l’intervento dei relatori siciliani sulle maggiori problematiche tecniche e sulle implicazioni socio-economiche della pratica del restauro; sono intervenuti l’ architetto Claudio Cimino con un intervento sul “Restauro come investimento turistico-culturale: cultura ed economia del restauro”, l’architetto Andrea Griletto con un’analisi sui “Problemi di conservazione delle superfici - Le superfici lapidee, trattamenti e materiali innovativi” e l’ architetto Roberto Floridia che ha indagato le problematiche riguardanti “ Il rilievo architettonico (storico-critico e strumentale): conoscenze, esperienze ed errori” e “Il restauro come intervento sulla fabbrica: progetti e soluzioni di adeguamento strutturale e restauro delle murature”.

L’architetto Floridia ha evidenziato l’importanza dell’evento ponendo l’attenzione sugli sviluppi futuri dell’iniziativa: “Come in tutti i Paesi ricchi di storia e cultura l'abbandono in cui versa la cultura materiale locale impone sempre di più un intervento tempestivo e appropriato, non sempre adeguatamente riferito all’iniziativa locale. Il Seminario tecnico in Marocco, paese che in tempi recenti hanno dimostrato sensibilità verso i temi del restauro e del recupero mirato anche alla promozione del turismo culturale, è stato finalizzato a fornire la collaborazione degli studiosi, dei tecnici e delle nostre imprese, sia per interventi progettuali che a fini didattici, con l’obiettivo di creare una cultura del restauro locale, ponendo contemporaneamente l’accento sulla complessità e sulla nuova ideologia del termine restauro non più inteso nella ristretta accezione di recupero del monumento ma possibile strumento di sviluppo dell’economia”.

Nella giornata di mercoledì, 30 giugno, dopo i saluti delle Associazioni di categoria locali del settore edilizia e costruzione FNBTP (Federation National des Batiments et Travaux Publiques), si sono svolti gli incontri B&B tra le aziende siciliane e i tecnici locali.
Considerevole l’attenzione da parte del Ministero della Cultura e del Patrimonio Culturale di Casablanca e dei tecnici (ingegneri e architetti) locali, che hanno richiesto l’organizzazione di master formativi per tecnici, imprese e artigiani da parte delle aziende e tecnici della Sicilia.
Tra le aziende siciliane che hanno partecipato all’iniziativa la Siciliana Carbolio Gruppo Csei, Renova Restauri, H2O, Roccasalva Costruzioni.